I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualitÓ. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalitÓ d'uso dei cookie.   Accetta.   Leggi la Cookie policy.

Statuto TITOLO V

FUNZIONAMENTO ORGANIZZATIVO

 

Articolo 17 - Direttore Generale

 

Il Direttore Generale è nominato e revocato dal Consiglio di Presidenza.

 

E’ responsabile del funzionamento della struttura interna e della gestione del personale dipendente, delle assunzioni, dei licenziamenti e delle politiche retributive, queste ultime nei limiti del bilancio preventivo approvato dal Consiglio Generale, con esclusione dei dirigenti.

 

Dirige tutte le attività della Federazione e sovrintende alla gestione amministrativa e finanziaria, predispone la bozza di bilancio preventivo e consuntivo da sottoporre all’approvazione degli Organi.

 

Il Direttore Generale partecipa alle riunioni degli Organi svolgendo le funzioni di Segretario.

 

Articolo 18 - Fondo comune

 

Il Fondo comune è costituito da:

 

  1. contributi e quote di ammissione;
  2. gli avanzi delle gestioni annuali ed eventuali riserve;
  3. gli investimenti mobiliari e immobiliari;
  4. le erogazioni o i lasciti.

 

Il Fondo comune è indivisibile tra i soci.

 

Articolo 19 - Bilancio preventivo e consuntivo

 

I bilanci preventivo e consuntivo sono redatti per ciascun anno solare. Il consuntivo è composto da: rendiconto economico, stato patrimoniale, nota integrativa, struttura delle partecipazioni in società controllate e collegate, prospetto delle fonti e degli impieghi e relazione del Presidente.

 

Il bilancio preventivo viene sottoposto all’approvazione del Consiglio Generale entro il 30 novembre dell’anno precedente l’esercizio cui si riferisce.

 

Il bilancio consuntivo viene invece sottoposto all’approvazione dell’Assemblea corredato dalla relazione dei Revisori Contabili.

 

Il bilancio della Federazione e quelli delle società controllate, sono corredati da relazioni di certificazione.

 

Il Consiglio generale sottopone la bozza di bilancio consuntivo ai Revisori Contabili un mese prima dell’Assemblea chiamata ad approvarlo.

 

Durante i 15 giorni precedenti l’Assemblea, il bilancio consuntivo è depositato presso la Direzione Generale della Federazione affinché gli associati possano prenderne visione.

 

Articolo 20 - Modificazioni statutarie e scioglimento

 

Le modificazioni dello Statuto sono deliberate dall’Assemblea con il voto favorevole pari almeno al 55% dei voti presenti in Assemblea che rappresentino almeno il 15% dei voti totali esercitabili.

 

Ai soci che in sede di votazione abbiano dissentito dalle modificazioni adottate è consentito il diritto di recesso, da notificare tramite posta elettronica certificata/lettera raccomandata, entro trenta giorni dall’avvenuta comunicazione delle modifiche stesse. Per quanto riguarda il pagamento dei contributi, il recesso ha effetto dal primo gennaio dell’anno successivo.

 

Lo scioglimento della Federazione è deliberato dall’Assemblea con il voto favorevole dei ¾ dei voti esercitabili.

 

La stessa Assemblea nomina uno o più liquidatori, ne determina i poteri ed i compensi e stabilisce altresì la destinazione delle eventuali attività patrimoniali residue che possono essere devolute solo ad altre organizzazioni con finalità analoghe, o a fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo previsto dalla legge.

 

Articolo 21 - Rinvio

 

Per quanto non previsto dal presente Statuto, al quale dovranno conformarsi le Associazioni merceologiche, si applicano le norme del Regolamento di attuazione, la normativa e i principi generali di Confindustria nonché le disposizioni di legge.

 

 

 

 

 

Norma transitoria

 

Gli otto Componenti del Consiglio Generale nominati ai sensi dell’art. 9 degli Statuti di Assogomma e di Unionplast e i due Componenti del medesimo Consiglio nominati ai sensi dell’art. 9 dello Statuto della Federazione Gomma Plastica rimangono in carica per il triennio 2017/2020.